Vinissage: il mercato del vino artigianale biologico biodinamico e naturale | Grammo : il magazine di Gnammo

Entra nella più grande community italiana per incontrare amici a tavola!
gnammo.com

Vinissage: il mercato del vino artigianale biologico biodinamico e naturale

Dal 5 al 7 maggio Asti, ha ospitato l’undicesima edizione di Vinissage – il mercato del vino biologico, biodinamico e naturale – ospitando nelle sale di Palazzo Ottolenghi oltre 100 produttori da tutta Italia con più di 300 etichette. Noi del team di Gnammo siamo andati a farci un giretto.

La città di Asti, ha ospitato l’undicesima edizione di Vinissage – il mercato del vino biologico, biodinamico e naturale – nella suggestiva cornice di Palazzo Ottolenghi. L’evento, organizzato dalla Città di Asti in collaborazione con l’Associazione delle Città del Bio e Officina Enoica, ha ospitato nelle sale di Palazzo Ottolenghi oltre 100 produttori da tutta Italia con più di 300 etichette.

Vinissage si conferma come uno degli appuntamenti più importanti nel panorama degli eventi vinicoli dedicati ai vini ottenuti da agricoltura biologica e biodinamica, nel completo rispetto della natura, ampliando la conoscenza dei vini definiti naturali, attraverso la degustazione e la conoscenza diretta dei vignaioli presenti.

Nonostante l’incessante pioggia di sabato i locali della manifestazione hanno registrato più di 3000 passaggi, a conferma di un dato da tenere sempre più in considerazione: il vino naturale, biodinamico o biologico non è più una semplice moda di passaggio.

Critici e semplici appassionati sono sempre più attenti sulla qualità del prodotto ma soprattutto sempre più attenti ai metodi di vinificazione, alla tipologia di viticoltura e alla autenticità di un vino. Caratteristiche che sono riconoscibili in base alla genuinità di un vino, alla tipologia di coltivazione dell’uva e alla sua trasformazione in vino: nel completo rispetto del territorio, della vite e dei cicli naturali, privilegiando le varietà di uva locali e i componenti naturali del vino.

Chiudiamo questa undicesima edizione di Vinissage con una conferma importante e una consapevolezza sempre più profonda: il vino naturale, biodinamico e biologico non è più una semplice moda di passaggio ma un fattore che sarà sempre più decisivo nella scelta di un vino. Tutti gli appassionati hanno già un appuntamento per il prossimo anno: Vinissage 2018.

Parliamone