Bella stagione e pranzi all'aperto: 5 ricette e consigli per un picnic ecologicoGrammo : il magazine di Gnammo

Entra nella più grande community italiana per incontrare amici a tavola!
gnammo.com

Bella stagione e pranzi all’aperto: 5 ricette e consigli per un picnic ecologico

La tutela dell’ambiente deve essere sempre tenuta in considerazione in ogni tipo di attività che svolgiamo, soprattutto in cucina.
Oltre ad evitare di creare rifiuti inutili e sporcare le vie della nostra città possiamo fare qualcosa anche nei momenti di relax.

E se con l’arrivo della bella stagione aumenta la voglia di trascorrere del tempo all’aria aperta, i picnic diventano l’attività perfetta per una pausa dallo stress: un pranzo in un parco cittadino o una gita fuori porta, ogni occasione è quella giusta per sedersi su un prato e gustare dei piatti succulenti!

Noi di Gnammo abbiamo raccolto delle idee per dei gustosi cestini da picnic: cinque ricette abbinate a scenari diversi e a consigli utili per non creare rifiuti inutili e salvaguardare l’ambiente.

Primo consiglio fra tutti: portate con voi dei piatti fatti in casa da assaporare nella natura servendovi di piatti e posate biodegradabili o riutilizzabili, in modo da rispettare l’ambiente in cui godervi il vostro meritato relax.

Pronti a riempire il cestino con le nostre ricette?

 

Picnic al mare – Insalata di polpo in barattolo

 

L’estate sta arrivando e oltre alla tintarella potete regalarvi un bel pranzo in spiaggia, ma badate che il vostro piatto sia fresco e leggero.

Accompagnate i frutti del mare con frutta o verdure crude: ad esempio, polipo bollito con pomodorini, sedano e carote. Una volta bollito e tagliato a pezzettini il polpo, lasciatelo raffreddare per poi condirlo con del semplice olio e del limone appena spremuto.

Utilizzate il classico barattolo per confetture per trasportare il piatto e poi riutilizzarlo: in questo modo la sua freschezza rimarrà intatta e non creerete rifiuti.

 

Picnic in montagna – Rustico con speck, mozzarella e funghi 

 

Nei mesi estivi la montagna ci regala splendidi panorami e presta i suoi fianchi a delle lunghe passeggiate: è l’atmosfera giusta per rilassarsi all’ombra delle grandi vette con un pratico e saporito picnic.

Per l’ambiente montano il piatto giusto non può che essere quello rustico: un piatto unico che raccoglie i sapori tipici delle alture.

Si può preparare con della pasta sfoglia o con un semplice impasto fatto in casa a base di farina, lievito, acqua e sale. Una volta farcito con speck, funghi e formaggio di montagna, arrotolate la tua sfoglia e infornate il rustico per circa mezz’ora.

Per favorire il trasporto in un cestino da picnic, tagliate il rustico a fette e preparatevi a gustarlo con le inseparabili forchette e i piatti biodegradabili!

 

Picnic al lago – Quiche di trota affumicata e ricotta 

 

Se cercate un piatto per gustare il pranzo in riva al lago, non mancano le ricette che portano i gusti tipici dell’acqua dolce sul tuo piatto. Una su tutti: la quiche di trota affumicata e ricotta.

La preparazione è molto semplice: dopo aver steso la base di pasta sfoglia basta mescolare il pesce tagliato a tocchetti con la ricotta, formaggio dolce, uovo e sale, prima di versare il tutto in una pratica tortiera. Lasciate cucinare in forno per poco più di mezz’ora e il piatto è pronto per essere assaporato in riva al lago.

 

Picnic al fiume – Insalata di orzo con gamberi di fiume e pomodorini

 

L’insalata di riso: regina incontrastata dei piatti estivi! Un piatto freddo e saporito perfetto tanto per un pranzo quanto per una cena.

Un’alternativa alla classica ricetta è l’insalata di orzo con gamberi d’acqua dolce e pomodorini, ideale per un picnic in riva al fiume. Basta mescolare l’orzo (cotto con la tipica preparazione da riso) con gli altri ingredienti, insaporendo il tutto con condimenti come olio, sale e pepe.

Per dare ancora più sapore e colore all’insalata aggiungete verdure delicate come le zucchine che con il loro si prestano all’accompagnamento.

In questo caso utilizzate un barattolo dalle grandi dimensioni o – meglio ancora – una ciotola.

 

Picnic in città – Torta salata con ratatouille e primosale 

 

Se proprio non riuscite a muovervi dalla città ma non volete rinunciare al vostro picnic, la torta salata è la vostra migliore alleata: facile da preparare e buona anche fredda.

La versione con la ratatouille e il primosale è la soluzione più indicata per una scampagnata nel parco della tua città. Dopo aver steso la sfoglia o preparato un impasto fatto in casa, tagliate a fettine e rosolate in padella con un filo d’olio pomodori, zucchine, melanzane e peperoni, senza dimenticare il sale. Inserite il tutto all’interno della sfoglia e mescolate con il primosale prima di cuocere in forno per circa 40 minuti.

Portate con voi tutto il necessario per non sporcare il piccolo ecosistema che vi ha ospitati: se non siete in un’area attrezzata ricordatevi i sacchetti biodegradabili da gettare al primo cassonetto vicino e riportate i contenitori utilizzati a casa!

 

 

Si può tutelare l’ambiente anche evitando lo spreco di risorse. In questo articolo abbiamo raccolto 6 semplici gesti per limitare il consumo di acqua per le mansioni domestiche.   

Parliamone