L'orto fatto in casa: la guida di Gnammo per coltivare pomodori in vasoGrammo : il magazine di Gnammo

Entra nella più grande community italiana per incontrare amici a tavola!
gnammo.com

L’orto fatto in casa: la guida di Gnammo per coltivare pomodori in vaso

Alzi la mano chi ha pensato almeno una volta a coltivare spezie nel balcone di casa!

Piantare il proprio orto domestico è un’attività rilassante per combattere lo stress: basilico e prezzemolo, menta e salvia, ma anche origano e peperoncino. Sono tante le spezie che possono essere piantate in vaso per rendere freschi i nostri piatti preferiti.

Perché accontentarsi delle classiche erbe aromatiche quando possiamo piantare e gustare prodotti come ortaggi e verdure?

Il pomodoro, alimento importantissimo della dieta mediterranea, è uno degli ortaggi più presenti nella nostra cucina. Importato dall’America Latina in seguito alla conquista europea, ha conquistato le tavole del nostro paese grazie al suo sapore e alle sue proprietà benefiche: oltre ad essere ricco di acqua esso contiene elementi utili alla dieta come sali minerali e vitamine (vitamina C, vitamina K, ferro, zinco, fosforo, calcio, ecc.). Queste proprietà – tra le altre cose – favoriscono la diuresi e la digestione, aiutano la salute delle ossa e riducono la pressione arteriosa.

Questo prezioso alimento è semplice da coltivare. Quindi perché attendere? Pianta il pomodoro sul tuo balcone o terrazzo: il tuo lavoro e la soddisfazione di averlo coltivato renderà i tuoi piatti ancora più gustosi!

Ti abbiamo convinto? Ecco la guida di Gnammo per coltivare pomodori in vaso.

 

Informazioni utili prima di coltivare pomodori in vaso

 

Il periodo migliore per coltivare il pomodoro va da aprile a maggio, in modo da sfruttare i primi giorni caldi della primavera e raccogliere i frutti del proprio lavoro in estate.

Generalmente le piantine da innestare sono di dimensioni ridotte, come ad esempio il ciliegino. Tuttavia anche il San Marzano si presa alla coltivazione in vaso.

Per quanto riguarda il vaso, puoi scegliere quello circolare di 20-30 cm oppure la classica fioriera rettangolare di almeno 40 cm da riempire con del terriccio ricco di azoto (e quindi fertile) acquistabile in negozio.

Il pomodoro è un ortaggio che necessita di molto sole, quindi non esitare a posizionare il vaso nell’angolo più esposto e soleggiato del tuo balcone o terrazzo, purché non sia troppo esposto al vento.

Una volta che la pianta (o le piante) di pomodoro incomincia a crescere è consigliabile legarla ad una griglia o a dei semplici bastoncini, dato che tende a svilupparsi in altezza.

Ultimo accorgimento: tieni sempre sotto controllo la sua crescita per la potatura in modo da liberare spazio utile al suo sviluppo.

 

La guida passo per passo

 

Riempi il vaso di terriccio e poi interra le piantine per almeno 5 cm. Disponile l’una accanto all’altra ad una distanza minima di 10 cm in modo che durante la crescita non si intreccino i rami. Per facilitarti il compito lega sin d’ora le piantine alla griglia o ai bastoncini.

Se possibile innaffia ogni giorno nelle ore più fresche della giornata (preferibilmente dopo il tramonto), altrimenti 3-4 volte a settimana possono andare bene. Per agevolare lo scorrimento dell’acqua verso le radici crea un piccolo solco attorno alle piante.

In fase di crescita ricorda sempre di potare i rami senza frutto in modo da lasciare respirare la pianta e permetterle di svilupparsi in maniera corretta.

 

Ora che sai come coltivare pomodori in vaso, leggi i nostri consigli su come coltivare in casa le erbe aromatiche!

Per scoprire nuove guide visita la sezione del nostro magazine dedicata.

 

 

Parliamone