Le 5 cose che devi sapere prima di andare a vedere l’ultimo Star Wars! | Grammo : il magazine di Gnammo

Entra nella più grande community italiana per incontrare amici a tavola!
gnammo.com

Le 5 cose che devi sapere prima di andare a vedere l’ultimo Star Wars!

Oggi, in tutte le sale italiane, esce “Gli ultimi Jedi”, il nuovo episodio di quella che è forse la saga più famosa di sempre: Star Wars.

Prima di scoprire le nuove vie della Forza però, prenditi un attimo e leggi queste 5 curiosità che devi assolutamente conoscere se ti consideri un vero fan della saga.

1)  La petizione

L’America, come sapete, è definita spesso come terra delle opportunità, tant’è che chiunque connettendosi al sito della Casa Bianca può creare una petizione per esprimere una richiesta o far sentire la propria voce a colui che risiede nella White House di Washington D.C.

Le petizioni, se siglate da un notevole numero di persone, vengono esaminate dallo staff della Casa Bianca. Una di queste iniziative comprende la costruzione della Morte Nera di Star Wars. Il numero di firmatari fu talmente elevato che costrinse la Casa Bianca a dare una risposta ufficiale in merito alla questione: “ La creazione della Morte Nera non è nei nostri piani, perché costerebbe oltre 850 biliardi di dollari“. L’amministrazione, inoltre, non è favorevole alla distruzione di pianeti. La richiesta fu inoltrata all’amministrazione Obama: chissà se il presidente in carica sarà disposto a rivedere tale decisione…

2) Il colore delle spade laser

In Star Wars vengono utilizzati dei codici cromatici per identificare il ruolo di coloro che impugnano le spade laser; i colori sono quattro : verde, rosso, blu e viola.
Il verde contraddistingue i buoni, dotati di forte calma e alta qualità morale. La spada di Luke Skywalker inizialmente doveva essere blu, ma per questioni di visibilità nei combattimenti fu convertita in verde.

Il rosso, usato per le spade dei Sith e di Darth Vader, corrisponde all’arma di chi ha scelto il lato oscuro della Forza, colore che esprime la bruta forza passionale dell’odio.

La spada laser blu, invece, è brandita da abili spadaccini e protettori della pace.
La spada viola, suis generis, è la spada che è stata brandita da Samuel L. Jackson nei panni di Mace Windu. Nella seconda trilogia l’attore decise di andare al di fuori della gerarchia cromatica per pura scelta di gusto.

3) Yoda & Co.

Prima che Jim Henson creò la marionetta elettronica, che oggi porta il nome di Yoda, George Lucas fece allenare una scimmia mascherata per interpretare la parte del maestro Jedi. Tuttavia, Lucas cambiò idea perché, a detta del suo staff, l’utilizzo di un animale avrebbe notevolmente rallentato il tempo delle riprese.

Il robottino R2D2 e Chewbacca, invece, sono stati interpretati da uomini e non da marionette o da scimmie mascherate. Gli attori sono rispettivamente Kenny Baker (alto 1.12 m) e Peter Mayhew (alto 2.19 m).

4) Location ed eruzioni

Una delle moltissime location reali che fecero parte del film dal 1977 in poi è il monte Etna. Il vulcano eruttò durante le riprese del terzo episodio. Il genio del regista Lucas colse al balzo l’occasione e inviò una troupe a filmare l’eruzione utilizzando il materiale ripreso per creare lo sfondo al pianeta Mustafar, campo di battaglia del duello tra Obi-wan Kenobi e Anakin Skywalker.

In Tunisia, invece, sono avvenute le riprese della città di Tatouine, luogo di nascita di Anakin Skywalker; col tempo la meta divenne però, punto d’incontro di numerosi jihadisti. Per tale motivo (e forse per ovvie ragioni economiche) le riprese si sono spostate ad Abu Dhabi.

5) Le spade laser esistono?

In quanti sognano di possedere una vera spada laser ?
Lo scienziato Neil deGrasse Tyson è pronto a sgretolare i vostri sogni. L’astrofisico e divulgatore scientifico statunitense ha affermato che è impossibile effettuare uno scontro tra vere spade laser, poiché esse sono formate da luce. I fasci luminosi, dunque, si attraverserebbero l’uno con l’altro senza entrare fisicamente in contatto tra loro. Tempo dopo, lo scienziato si è smentito affermando che il contatto tra spade laser potrebbe avvenire solo se l’energia del fascio di luce fosse molto elevata, andando a creare raggi gamma che potrebbero interagire fra loro. Dunque, miei cari fan di Star Wars, se volete una spada laser tutta vostra chiedete un consulto al dottor Bruce Banner, oppure compratene una in plastica.

Parliamone