La Food experience 2.0 | Grammo : il magazine di Gnammo

Entra nella più grande community italiana per incontrare amici a tavola!
gnammo.com

La Food experience 2.0

Elisa GirottoChe la si voglia definire una moda -ma noi crediamo di no- o un vero settore in esplosione, noi vi consigliamo di seguire Elisa Girotto, del blog Questioni di Bolla, che, in un viaggio lungo un’ Estate qui sulle pagine di Grammo – il magazine di Gnammo, ci accompagnerà alla scoperta di questo mondo fatto di tecnologia, ma sempre tanto sapore.

 

Se avete un profilo social di certo sarete stati invasi da immagini di invitanti piatti fotografati da ogni prospettiva e condivisi in rete. La cosa di solito si intensifica quando qualche amico è in viaggio!

E almeno una volta sarete caduti anche voi nella tentazione di postare e condividere il vostro cibo. Ammettetelo! :)

Volevate che la vostra cena diventasse qualcosa di più. Volevate renderla social e condividerla non solo con i commensali seduti accanto a voi. L’azione più primitiva e innata dell’uomo – il mangiare – è entrata in contatto con le nuove frontiere della tecnologia e del web. L’uomo digitalis è riuscito a trovare nuovi modi per fare esperienza con il cibo: la food experience 2.0.

 

 

foto social girotto

Quest’immagine racchiude in sé tutte le principali caratteristiche della food experience 2.0:

  • fotografica
  • geolocalizzata
  • mobile
  • social

Nel suo profilo social, l’utente condivide il cibo attraverso una fotografia, rendendo l’esperienza più emotiva e coinvolgente. Tutto questo è possibile grazie ai dispositivi mobile – smartphone e tablet – oggi sempre più economicamente accessibili e in grado di scattare foto in alta risoluzione.
Non solo. La geolocalizzazione è un altro elemento che di solito non manca mai. Non solo dico cosa sto mangiando, ma faccio sapere anche dove mi trovo. Manna dal cielo per i ristoratori!
Infine, l’aggiunta degli hashtag permette anche agli altri utenti di trovare l’immagine, incrementandone la diffusione, condivisione e approvazione a suon di Mi piace e commenti.

Date un occhio alla diffusione dell’hashtag #foodporn e vedrete una sfilza di esperienze food 2.0!

Per scoprire tutti gli articoli di Elisa andate qui 

Parliamone