La cucina di Pat: dolci, lievitati, pasta fresca e condivisione. | Grammo : il magazine di Gnammo

Entra nella più grande community italiana per incontrare amici a tavola!
gnammo.com

La cucina di Pat: dolci, lievitati, pasta fresca e condivisione.

“La prima cena Gnammo si può riassumere con una sola parola: ESILARANTE! Da quel momento é stato un crescendo continuo e tutte le volte serate splendide, divertenti con bella gente e voglia di stare insieme”.
In diretta da Firenze, vi presentiamo Patrizia.

Chi sei?
Sono Patrizia Steccato Vattumé detta Pat, Patty o Patri ma sono sempre io. Nata a Firenze da genitori siciliani. Contenta di questo buffo abbinamento tosco-siculo!

Fin da piccolo sognavo di essere…ma invece…Cosa fai nella vita o cosa vorresti fare?
Da piccola a dire il vero non avevo le idee chiarissime su cosa diventare “da grande” solo due erano le mie certezze: la passione nel fare e mangiare dolci ed il mio odio profondo nei confronti della matematica e del numero in generale!
A tutto ciò ho poi aggiunto un lavoro in Comunicazione e marketing, una finestra sul mondo e persone, tante persone. Sarà stato lo strano connubio cibo e persone sará stato il caso ma quando ho visto su Facebook per la prima volta un post di Gnammo che “mi” chiedeva ” perché non fai della tua casa un ristorante?” Beh la prima cosa che ho detto é stata: ” cavolo come mi piacerebbe farlo! ” la seconda : ” ma chi diavolo verrebbe a mangiare a casa mia?”.

Il tuo personaggio preferito è…
Non ho mai avuto, eroi, cantanti o attori preferiti l’unico che ricordo con aria sognante era Omar Sharif in “Il dotto Zivago” e nessun altro é mai piú riuscito a prendere il suo posto. Poi Sharif é passato e la passione per i dolci, lievitati, primi, secondi e contorni é rimasta anzi aumentata a ritmo esponenziale fino a diventare una vera passione ed un momento di grande rigenerazione mentale.

Perchè ti sei iscritta a Gnammo?
Ero in mensa con le mie colleghe e sono state loro che all’unisono mi hanno risposto ” se lo fai noi veniamo “! E cosí é stato. La mia prima cena Gnammo? In pratica una cena tra colleghi a cui ad un certo punto si unita una coppia curiosa di capire cosa succedeva durante una serata Gnammo. Una sola parola ESILARANTE! Da quel momento é stato un crescendo continuo e tutte le volte serate splendide, divertenti con bella gente e voglia di stare insieme.

Come è andato il tuo primo evento? Raccontaci qualche aneddoto in merito ai tuoi eventi di social eating.
La serata piú divertente? La “Cena di Pierpi”. Una cena privata richiesta da Pierpaolo per i suoi 6 amici. Ricevo prenotazione regolare su Gnammo e continuo a comunicare con lui su mail privata. Quindi la sera dell’evento alle 8 in punto mi suonano gli gnammers. Attendevo 6 uomini, pensate la faccia che ho fatto quando mi sono vista arrivare 3 signore. Per farvela breve Pierpi aveva richiesto la cena senza prenotare su Gnammo e dando per scontato di avere la sua cena – non aveva capito come funzionava – mentre 3 coppie fiorentine avevano regolarmente prenotato. Dopo 10 minuti suona Pierpi col suo gruppo e?….e sono andati a mangiarsi una pizza nei dintorni per poi raggiungerci per il dolce. Meno male che sono sempre abbondante con le quantità. Nonostante il panico iniziale lo scambio di cena é diventato motivo di grandi risate e la Cena di Pierpi la cena simbolo della miscommunication!

ll tuo piatto preferito da cucinare è…Perchè?
I miei piatti preferiti: i dolci, i lievitati e la pasta fresca. Quindi pane fatto in casa, pasta ripiena – la mia passione- e dolci al cucchiaio a volontà, tiramisù, panne cotte, semifreddi insieme a ravioli o saccottini di pasta fresca dai mille ripieni e mile condimento.

In cucina non deve mai mancare…e in tavola?
Sulla mia tavola non puó mai mancare un primo di pasta fresca ed il dessert ed in cucina uova e farina . Con questi due ingredienti si fanno miracoli tipo moltiplicazione dei pani e dei pesci!

Perchè tante altre persone dovrebbero scegliere di unirsi alla nostra golosissima community?
Unirsi ad una comunità di social eating é la condivisione di esperienze, di culture, di ricette ma con leggerezza senza pretese e con tanta voglia di divertirsi. Piú siamo meglio é.
E non abbiate paura di fare i primi passi, magari organizzando come ho fatto io la prima cena per un gruppo di amici e lasciando spazio per nuove prenotazioni ! Siate voi stessi e pensate che – come ha detto la chef Picchi – ” non é importante avere tanto da mangiare ma avere tanto da condividere. Quindi grembiule, mestolo e via!

La cucina di Pat: https://gnammo.com/Pat

Parliamone