La community in cucina – Soupe à l’oignon: versione contadina | Grammo : il magazine di Gnammo

Entra nella più grande community italiana per incontrare amici a tavola!
gnammo.com

La community in cucina – Soupe à l’oignon: versione contadina

Ciao sono Sylvie!

Dopo anni di viaggi e incontro con le cucine del mondo e dopo avere organizzato – in seno all’associazione culturale Compagnia del the – buffet a tema dal 2009, ho deciso di aprire la mia casa a chi desideri gustare i piatti risultato di questa mia ricerca.

Nel mio menù si trovano ricette tradizionali, ricette dietetiche, ricette per diabetici (sì anche noi abbiamo diritto al gusto dolce, senza effetti collaterali), ma anche ricette etniche per scoprire i sapori del mondo e ricette con il the in abbinamento o come ingrediente.

Oggi vi parlo di una delle gioie invernali per me: la soupe à l’oignon. I miei amici ne sono talmente entusiasti, che a volte si presentano alla mia porta con un sacchetto di pane secco. Così non posso rifiutarmi di preparare questa meraviglia per il giorno dopo.
In Italia non riesco a reperire i formaggi di montagna francesi (troviamo brie, camembert e altri formaggi molli), li ho quindi sostituiti con quelli italiani di qualità.
In Francia ci sono due versioni: quella parigina, con un crostone di pane e quella contadina, che cuoce a lungo… deve sobbollire per quasi 6 ore!!!
Armiamoci quindi di pazienza e iniziamo la lavorazione.

Ingredienti

- 1 kg di cipolle dorate

- 1 patata

- 1 litro di brodo di pollo

- 200 gr di burro

- 250 gr di panna fresca

- 100 gr di grana padano

- 200 gr di toma biellese

- 150 gr di pane secco

Procedimento

Mondare le cipolle e tagliarle a fettine.

In una pentola capiente far sciogliere 100 grammi di burro e aggiungere le cipolle, facendole appassire a fuoco lento, con coperchio, per circa un’ora e mescolando di tanto in tanto.

Aggiungere il brodo di pollo caldo e la patata.

Lasciare sobbollire per quattro ore.

Schiacciare la patata con la forchetta.

Aggiungere del pane secco a pezzi grossolani (meglio se pane bianco e di diverse qualità; la dose di pane dipende dalla consistenza che si desidera ottenere: aumentando la quantità di pane, aumenta la corposità della zuppa).

Lasciare sobbollire per mezz’ora mescolando di tanto in tanto.

Grattugiare il grana padano, tagliare a pezzetti piccoli la toma.

Aggiungere i formaggi, la panna e il burro rimanente.

soupe à l’oignon piattoFare molta attenzione in quanto con i formaggi la zuppa tende ad attaccarsi al fondo, quindi mescolare energicamente fino a che i formaggi non siano perfettamente sciolti e spegnere il fuoco.

Lasciare riposare prima di servire.

Parliamone