Indovina chi viene a Cena #1 - IL CELIACO - Grammo : il magazine di GnammoGrammo : il magazine di Gnammo

Entra nella più grande community italiana per incontrare amici a tavola!
gnammo.com

Indovina chi viene a Cena #1 – IL CELIACO

Ecco il primo articolo della rassegna Indovina chi viene a cena, scritta da Nina del blog Fragola e Cannella per Grammo – il magazine di Gnammo. 

 

IDENTIKIT

>è una persona affetta da una patologia per cui l’unica terapia attualmente disponibile è la dieta senza glutine;

intollerante in modo permanente al glutine;

>non
può ingerire principalmente frumento, orzo, segale e derivati come la pasta, i prodotti da forno, la pizza, ecc.

 5 Cosa da Sapere: 

>se un celiaco ingerisce il glutine, il sistema immunitario attacca se stesso danneggiando le pareti dell’intestino tenue;

> i cereali che contengono glutine sono: frumento (quindi no a biscotti, grano duro, pan grattato, pane), farro, orzo, avena, malto dei cereali vietati, segale, kamut, ecc;

>esistono alimenti naturalmente privi di glutine o  realizzati in un processo produttivo senza rischio di contaminazione;

>la presenza del glutine sugli alimenti può essere causata anche da contaminazioni accidentali e cioè dall’aggiunta involontaria del glutine a cibi che ne sono naturalmente privi (a causa delle briciole, dell’uso di posate sporche oppure durante i processi di produzione incrociata dei vari alimenti);

>ogni anno viene pubblicato un Prontuario, che raccoglie i prodotti idonei al consumo da parte dei celiaci (distribuito a medici, mense, ristoranti, ecc.).

 4 Cose da Fare (quando viene a cena): 

>Prediligere alimenti naturalmente privi di glutine o trasformati il cui processo produttivo non presenta rischi di contaminazione crociata o ambientale: riso in chicchi, carne, pesce, crostacei, uova, prosciutto crudo, formaggi freschi e stagionati, yogurt naturale, verdura fresca,  legumi, frutta, caffè, vino spumante, aceto di mele, aceto di vino, aceto balsamico DOP o IGP, miele, bevande gassate/frizzanti;

>Evitare i rischi di contaminazione: tagliare il pane senza glutine per primo, sul tagliere appena lavato; fare attenzione ad eventuali briciole di pane che potrebbero contaminare le stoviglie della persona celiacafriggere il cibo senza glutine nell’olio pulito e poi tutto il resto; tenere il piatto e il bicchiere della persona celiaca girati fino a quando non iniziate a mangiare; stare attenti ad avere le mani perfettamente pulite durante le fasi di preparazione della cena; nel caso di salse in barattolo, zucchero e sale meglio utilizzare confezioni ancora da aprire; tenere il cibo senza glutine lontano dagli altri alimenti (e sempre coperto);

>Prestare attenzione all’uso di utensili e posate: meglio evitare utensili in legno (materiale molto poroso); meglio utilizzare uno scolapasta in metallo; usare per ogni piatto da portata un cucchiaio dedicato; assicurarsi che nessuno prenda il cibo con la propria posata; badare bene alla pulizia di pentole e padelle;

Ma soprattutto… (4) Cercare di non lasciarsi prendere dall’ansia!

La persona celiaca non solo conduce una vita sociale normalissima, ma soprattutto conosce bene la sua condizione e quindi potrà essere la vostra miglior consigliera!
Chiedete aiuto sul menù da preparare e, per gli assaggi del cibo senza glutine, chiedetele di venire con voi in cucina.
Questo farà sentire voi più sicure, ma anche la persona celiaca che  si sentirà seguita senza diventare un peso anche per gli altri commensali.

E se cercate dei consigli per qualche ricetta, vi consigliamo di dare uno sguardo al ricettario degli amici di Cucina Mancina!

 

Nina di Fragola e Cannella

Consegneremo a Nina del blog Fragole e Cannella le chiavi di Grammo per qualche ora a settimana per tutta l’estate. Il prossimo appuntamento con l’intollerante al lattosio è per Martedì prossimo!

 

 

IL PRIMO INVITATO: IL CELIACO

IL SECONDO INVITATO: L’INTOLLERANTE AL LATTOSIO

IL TERZO INVITATO: L’INTOLLERANTE ALLE UOVA

IL QUARTO INVITATO: IL VEGETARIANO

IL QUINTO INVITATO: IL VEGANO

FONTI:

Associazione Italiana Celiachia
Celiachiamo

intolleranza alimentare grammo magazine gnammo

Parliamone