Guida all’orto sul balcone: 5 consigli per coltivare in casa le erbe aromatiche - Grammo : il magazine di GnammoGrammo : il magazine di Gnammo

Entra nella più grande community italiana per incontrare amici a tavola!
gnammo.com

Guida all’orto sul balcone: 5 consigli per coltivare in casa le erbe aromatiche

Profumate e buone: le erbe aromatiche sono indispensabili nella dispensa della cucina. E coltivarle in casa significa avere sempre la possibilità di aggiungere quell’aroma in più che esalti il gusto di un sugo o di un piatto.

Vivete in appartamento e non avete spazio? Non è un problema: con pochissime nozioni di orticoltura, la semina del vostro orto urbano vi darà grande soddisfazioni.

Ecco i nostri 5 consigli per un perfetto orto in terrazzo!

Cominciare con il piede giusto: la semina

Ogni pianta richiede la sua profondità di semina, differente rispetto alla grandezza del seme da piantare. In generale la regola dice: seminare sotto uno strato di terriccio pari a circa 3 volte il volume del seme. Noi consigliamo: piantate a 2-3 centimetri circa di profondità, annaffiate e posizionate i vasi in balcone o vicino a una finestra, in modo tale che la pianta abbia luce per almeno 4-5 ore al giorno. In pochi giorni o settimane vedrete orgogliosamente spuntare le vostre piantine.

Ad ogni pianta le sue attenzioni

Anche se per tutte le piante vale la regola “fuori d’estate, in casa d’inverno”, ogni pianta aromatica è diversa, per cui ha bisogno di attenzioni e cure diverse.
Il basilico, ad esempio, cresce bene nella terra e in vaso, ad una temperatura ottimale di 20° centigradi; ha bisogno di tantissimo sole e il periodo migliore per la semina è marzo.
Il prezzemolo preferisce essere coltivato direttamente in vaso, in un terriccio molto ricco ai primi caldi estivi; in inverno è preferibile posizionarlo accanto a una fonte di luce naturale e proteggerlo con un tessuto traspirante.
L’origano si adatta a qualsiasi terreno: l’importante è che sia ben drenato e che non vi siano ristagni d’acqua. Una curiosità: il vento incide molto sull’aroma della pianta, infatti l’origano con il sapore più forte è quello raccolto in zone vicino al mare.
La salvia è l’erba aromatica che ha bisogno di quantità minori di acqua e, soffrendo molto i ristagni di acqua, è preferibile piantarla in vasi con numerosi fori sul fondo.
L’erba cipollina richiede invece molta acqua e un terreno costantemente umido, soprattutto durante il periodo estivo.
Il dragoncello, crescendo in altezza, ha bisogno di essere spuntato di quando in quando, mentre la maggiorana cresce bene in vaso in una composta formata per metà da terriccio fertile e per metà da sabbia.

Scegliete il vaso giusto!

L’altezza del vaso in cui coltivare non dovrebbe essere mai inferiore ai 25 centimetri, altrimenti la crescita delle piantine si potrebbe arrestare poco tempo dopo la semina.
Per quel che riguarda il diametro, si può godere di una vasta scelta di contenitori per orto in terrazzo. In generale, però, cercate di acquistare vasi né troppo grandi, né troppo piccoli: all’interno di vasi molto grandi le parti di terra non raggiunte dalle radici potrebbero portare ad accumuli di umidità e quindi presenza di muffe; al contrario, all’interno dei vasi molto piccoli la terra tende ad asciugarsi più velocemente e la pianta potrebbe soffrire per mancanza di umidità.

Le piantine amano il sole

Tutti sanno che le piantine aromatiche hanno bisogno di sole. Non sempre, però, è possibile tenere le piante in balcone. Allora, con l’arrivo delle poco soleggiate giornate autunnali-invernali, posizionate le piante all’interno della stanza più soleggiata della casa (di solito la cucina è la stanza ideale, se non altro per la vicinanza ai fornelli!), sul davanzale di finestre possibilmente esposte a est o ad ovest ma comunque non troppo vicine a fonti di umidità.
Ovunque le mettiate, ricordate: le piante aromatiche hanno bisogno di almeno 4-5 ore di sole al giorno!

La cura delle piante: acqua e pulizia

Un altro elemento indispensabile alla crescita delle piante è l’acqua: ricordatevi di irrigare regolarmente il vostro orto domestico. L’acqua, però, porta via anche i nutrimenti del terreno, quindi periodicamente (raccomandiamo almeno una volta al mese) avrete bisogno di arricchire la vostra terra con un concime e un fertilizzante. Inoltre, soprattutto in estate e in primavera, le piante aromatiche hanno bisogno di essere ripulite dalle foglie secche e dalle erbe infestanti.

Per la guida piante aromatiche e come coltivarle, è tutto.
A presto con un’altra guida all’orto in casa!

Parliamone